Sei qui:
  • Home
  • >
  • Articoli
  • >
  • BlueSRL, sfrutta il gps degli smartphone per georeferenziare le foto

BlueSRL, sfrutta il gps degli smartphone per georeferenziare le foto

Pubblicato il 17/04/12 in Generale

Molte delle fotocamere di nuova generazione incorporano un piccolo ricevitore gps che consente al fotografo di effettuare il cosiddetto geo-tagging delle foto, ovvero inserire nei metadati Exif di ogni singola immagine le coordinate geografiche del luogo in cui è avvenuto lo scatto.

Chi dispone di una fotocamera Nikon sprovvista di ricevitore gps può raggiungere lo stesso risultato utilizzando il blueSLR, un nuovo accessorio messo a punto dalla società XEquals che riesce a dialogare con gli smartphone tramite la connettività bluetooth sfruttando il ricevitore gps di cui questi sono normalmente dotati.


Sostanzialmente, è sufficiente avere uno smartphone con gps, scaricare un’apposita applicazione e collegare il piccolo accessorio blueSLR sulla fotocamera Nikon tramite USB. In questo modo sarà possibile, non solo geo-taggare ogni singola foto, ma anche controllare la fotocamera a distanza attraverso lo smartphone.

Per maggiori informazioni sulle caratteristiche e funzionalità di blueSRL, per conoscere le macchine Nikon compatibili e per acquistarlo direttamente online al prezzo di 115,00 euro iva inclusa, vi consigliamo di visitare il sito ufficiale del produttore (consultabile solo in lingua inglese) cliccando qui.

Commenti su BlueSRL, sfrutta il gps degli smartphone per georeferenziare le foto
Aste e Usato