Sei qui:
  • Home
  • >
  • Articoli
  • >
  • Pentax WG-3 GPS: “rugged” con gps integrato

Pentax WG-3 GPS: “rugged” con gps integrato

Pubblicato il 13/02/13 in Fotocamere

Come già successo per i modelli precedenti, assieme alla WG-3 di cui abbiamo ampiamente parlato qualche giorno fa, Pentax ha annunciato al pubblico la variante WG-3 GPS che presenta lo stesso design del modello base da cui se ne distingue solo per un’accresciuta dotazione tecnica che ne fanno l’ideale per il fotografo esigente che non vuole scendere a compromessi.
Come è facile intuire dalla sigla, la nuova macchina monta il ricevitore gps consentendo all’utente di effettuare il cosiddetto geo-tagging delle foto, ovvero inserire le coordinate geografiche del luogo in cui è avvenuto lo scatto. Dispone inoltre di altimetro, bussola e sensore di pressione, tutti accessori che possono tornare molto utili.

Altra caratteristica importante che distingue la WG-3 GPS dal modello base è la compatibilità della macchina con il sistema di ricarica wireless Qi che permette la ricarica della batteria di cui è essa dotata attraverso un sistema di induzione elettrica. Per il resto, la dotazione tecnica è pressoché identica alla WG-3.
Trovano posto dunque: un sensore CMOS retroilluminato di 16 megapixel, l’obbiettivo grandangolare con zoom ottico 4x (equivalente ad un 25 – 100 mm nel formato tradizionale), lo stabilizzatore meccanico, l’ampio display LCD da 3,0 pollici, le sei luci a led attorno all’obbiettivo ed il modulo video per la registrazione dei filmati in alta definizione (Full HD a 30 fps).
Anche la WG-3 GPS, come la sorella minore, ha il corpo resistente agli urti e alle cadute e risulta impermeabile fino ad una profondità massima di 14 metri. E’ attesa nei centri specializzati a partire dal mese di marzo ad un prezzo consigliato al pubblico di circa 350 euro iva inclusa.
Commenti su Pentax WG-3 GPS: “rugged” con gps integrato
Aste e Usato