Sei qui:
  • Home
  • >
  • Articoli
  • >
  • Le custodie subacquee sono sicure: questa storia lo dimostra!

Le custodie subacquee sono sicure: questa storia lo dimostra!

Pubblicato il 17/06/10 in Fotocamere

Se non avete mai acquistato una custodia subacquea per la vostra fotocamera digitale perché non sicuri della capacità di salvaguardare al meglio tutte le componenti dalle possibili infiltrazioni una volta immersa in acqua, la storia che stiamo per raccontarvi vi farà sicuramente ricredere.

Da qualche giorno, infatti, si è diffusa la notizia secondo cui è stata ritrovata al largo della Florida una Nikon Coolpix L18 con custodia subacquea perfettamente funzionante nonostante sia rimasta immersa in acqua per svariati giorni tanto da percorrere, spinta dalle correnti, un tragitto superiore alle mille miglia.

Si perché le foto archiviate nella memoria interna della fotocamera hanno consentito di risalire al suo effettivo proprietario, un sergente della Royal Dutch Navy che si trovava in vacanza ai Caraibi e precisamente nell’isola di Aruba. La fotocamera avrebbe (il condizionale è d’obbligo)  dunque percorso svariate miglia prima di essere ritrovata.

Pare addirittura che la fotocamera contenga nella memoria interna un filmato della durata di qualche secondo registrato da un animale marino (probabilmente una tartaruga) che ha azionato accidentalmente il pulsante apposito. Una storia che ha dell’incredibile, ma che dimostra come le custodie subacquee siano sicure.

Commenti su Le custodie subacquee sono sicure: questa storia lo dimostra!
Aste e Usato